Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale News ed Eventi Storico News ed Eventi home 2010-2013 Rapporto sull'agricoltura parmense nell'anno 2010

Prenotazione appuntamenti online

Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Rapporto sull'agricoltura parmense nell'anno 2010

— archiviato sotto:
pubblicato il 11/07/2011 10:00, ultima modifica 15/07/2011 14:50

In Camera di commercio il 13 luglio la presentazione del Rapporto del Gruppo Bizzozero

Una lunga tradizione di ricerca e di studio del mondo agricolo provinciale che da oltre 25 anni trova il suo esito nel “Rapporto sull’agricoltura parmense” curato dal Gruppo Agricolo-Culturale Bizzozero. Il Rapporto 2010 è stato presentato quest'anno alla Camera di Commercio. È stato li ricercatore Andrea Pizzaferri (che insieme al collega Luca Spotti) lo ha elaborato a presentarne i dati più significativi che riguardano in particolare la zootecnia, settore portante dell’agricoltura parmense.

In primis, la ricerca evidenzia che il reddito delle aziende agricole nostrane è stato più alto che nelle annate precedenti, certamente sulla scia degli aumenti dei prezzi del Parmigiano-Reggiano; anche la produzione lorda vendibile risulta in aumento, in alcuni casi addirittura più in montagna che in pianura. I costi appaiono ancora molto variabili, con un peso molto maggiore per le piccole aziende, che a Parma continuano ad essere a forte rischio di chiusura.

Focale quindi il problema delle capacità di gestione aziendale, che rappresenta una criticità, anche a livello nazionale. Lo stesso aumento del prezzo del Parmigiano (con conseguente aumento dei livelli produttivi) potrebbe avere effetti negativi, con una sorta di effetto boomerang, se non si cura di più l'aspetto della commercializzazione; la singola azienda (a maggior ragione se si trascurano i punti di vendita aziendali ed associativi) ha scarsa  capacità di influenzare il mercato e ancora meno ne avrà in futuro, con la concorrenza di prezzo sempre più agguerrita dei prodotti non marchiati.

Il futuro è nell'aggregazione dell'offerta: è un appello che è stato rivolto alle Organizzazioni dei produttori da parte del Presidente del Gruppo Bizzozero, Andrea Pezzani, che ha posto l'accento sulle capacità produttive del comparto agricolo parmense, non sempre sufficientemente supportate da uguali capacità manageriali: comprimere i costi è ora impossibile; occorre quindi spuntare prezzi migliori, controllando il mercato in forma associata e sapendo promuovere il proprio prodotto.

Il Vice Presidente e Assessore all’agricoltura della Provincia, Pier Luigi Ferrari, ha preso lo spunto da un'analisi sulle prospettive dell'agricoltura parmense (effettuata dalla facoltà di Economia e Agraria dell'Università di Parma e pubblicata sulla rivista della Camera di commercio Parma economica) per incoraggiare le associazioni di categoria a svolgere un ruolo di primo piano per la coesione di un sistema di filiera,  senza il quale grosse nubi si potrebbero addensare sul nostro settore primario.

L’incontro è stato introdotto da Alberto Egaddi, Segretario Generale della Camera di commercio, che ha ricordato gli importanti risultati che Parma ha ottenuto sul fronte della valorizzazione e sostegno delle filiere agroalimentari. Il recente insediamento a Parma delle Commissioni Uniche Nazionali per i prezzi delle carni suine è un’esperienza che può essere presa ad esempio per favorire la razionalizzazione delle quotazioni del Parmigiano-Reggiano, con la collaborazione del Consorzio ed nell'ottica di una maggiore possibilità di incidere sui prezzi e sulla commercializzazione, punto dolente del nostro sistema produttivo.

Il Rapporto 2010 è scaricabile qui

 

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy
Dichiarazione di accessibilità

Codice Fiscale 80008090344
Partita IVA 00757550348
Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 0521 21011  +39 333 7885681
Fax 0521 282168
MAIL: centralino.cciaaparma@pr.camcom.it
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it