Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Informazione economica News Le imprese attive femminili a Parma. Un'analisi del 2020

Prenotazione appuntamenti online

Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Le imprese attive femminili a Parma. Un'analisi del 2020

pubblicato il 08/03/2021 21:30, ultima modifica 13/05/2021 16:04

A fine dicembre 2020 le imprese femminili attive si confermano il 20,8% del totale provinciale. Ammontano a 8.431 con una variazione di -0,32% rispetto allo stock del 2019 in cui erano 8.458 (-27 unità). Crescono le femminili giovanili ma ancor più le straniere e i settori che soffrono di più sono agricoltura, commercio al dettaglio, alloggio e ristorazione, attività professionali scientifico-tecniche e di servizi finanziari-assicurativi

 

SCARICA QUI LA PRESENTAZIONE

 

Secondo i dati del Registro delle imprese della Camera di commercio di Parma, elaborati dall’ufficio informazione economica, a fine 2020 le imprese attive femminili a Parma erano 8.431, pari al 20,79% del totale delle imprese provinciali (20,80% nel 2019).

Analizzando gli stock a Parma al 31.12.2020 e al 31.12.2019, la consistenza delle imprese in rosa ha quindi subito una leggerissima flessione (-27 unità, pari a un -0,32 per cento) rispetto alla fine del 2019.

Il saldo 2020 tra nuove iscrizioni e cessazioni femminili è stato di -88 unità, con una perdita in valore assoluto principalmente nei settori agricoltura, alloggio e ristorazione, commercio al dettaglio, altri servizi. Le aziende in rosa quindi per il momento tengono. Bisognerà vedere cosa succederà nei prossimi mesi di pandemia.

Il dato delle imprese non femminili non si discosta molto, visto che queste ultime sono scese del -0,27% rispetto allo stock del 2019 (-86 aziende in valore assoluto).

Il dato delle imprese attive femminili a Parma è lievemente migliore del regionale (che vede una flessione dello 0,5% rispetto all’anno precedente) e lievemente peggiore del nazionale che invece è sostanzialmente confermato o leggermente in crescita (+0,03 per cento), mentre risultano invariate in Lombardia e flettono leggermente in Piemonte, Veneto e Toscana (-0,6 per cento in tutti e tre i casi).

 

Le imprese femminili e giovanili sono cresciute nel 2020 (rispetto al 2019) di 9 unità (passando da 872 a 881), con una variazione di +1,03%.

Le imprese non femminili invece registrano un calo di 75 unità, con una variazione di -3,57%, passando da 2100 a 2025. Il dato complessivo delle giovanili quindi è in calo.

 

Anche le imprese femminili e straniere sono aumentate nel 2020, ma con una crescita più netta rispetto alle giovanili.

Le imprese straniere confermano nel 2020 la loro tendenza alla crescita. E' interessante però il dato della crescita doppia delle femminili rispetto alle maschili.

Per le femminili straniere si registra infatti un saldo attivo di +59, passando da 1.174 a 1.233, che corrisponde ad una variazione di +5,03%.

Le  maschili crescono anch'esse ma con una variazione di +2,73%, con un saldo di +105, passando da 3.842 a 3.947.

 

I settori di attività economica: in calo agricoltura, alloggio e ristorazione, servizi finanziari assicurativi, attività professionali, commercio
In aumento le attività immobiliari (+14, +2,74%), noleggio, agenzie viaggio e supporto (+20, +4,50%) e attività manifatturiere (+16, + 2,34%); si registra invece una contrazione in agricoltura (-27, -1,97%), alloggio e ristorazione (-21, -2,30%), attività professionali scientifico-tecniche (-7, -1,94%) e di servizi finanziari-assicurativi (-6, -2,38%), commercio al dettaglio (-11, -0,53%). Le imprenditrici si confermano comunque alla guida, in ordine decrescente, di attività nei settori commercio, agricoltura, alloggio e ristorazione, servizi.


La forma giuridica

Le società di capitale sono il 19,8% del totale attive femminili, le società di persone il 12%, le imprese individuali il 67%, le cooperative l’1,21%, i consorzi lo 0,06%. Saldo positivo nell'anno per le società di capitali (102 nuove iscrizioni contro 48 cessazioni) e negativo invece per società di persone  (10 nuove iscrizioni contro 67 cessazioni) e imprese individuali (355 nuove iscrizioni contro 442 cessazioni).

 

 

RASSEGNA STAMPA:

Parma repubblica

Parma Daily

 

 

Iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdere interessanti opportunità

Seguiteci sui Social Media  FacebookTwitterLinkedInYouTube

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy
Dichiarazione di accessibilità

Codice Fiscale 80008090344
Partita IVA 00757550348
Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 0521 21011  +39 333 7885681
Fax 0521 282168
MAIL: centralino.cciaaparma@pr.camcom.it
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it