Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Sicurezza e conformità dei prodotti Prodotti tessili
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Prodotti tessili

pubblicato il 19/09/2014 11:40, ultima modifica 17/01/2018 19:07

L'etichettatura e presentazione dei prodotti tessili è disciplinata, a partire dall'8 maggio 2012 dal regolamento UE n.1007/2011 (che abroga le direttive 73/44/CEE, 96/73/CEE e 2008/121/CE)

 

In tutta l'Unione Europea  i prodotti tessili per essere posti in vendita al consumatore finale devono riportare un contrassegno o un'etichetta saldamente fissata che indichi:

• la composizione fibrosa;

• l'eventuale presenza di parti non tessili di origine animale;

• il responsabile della immissione in commercio;

 

Composizione fibrosa:
sulle etichette deve essere obbligatoriamente riportata la composizione fibrosa del prodotto utilizzando le denominazioni delle fibre elencate nell'allegato I del Regolamento UE n.1007/2011. Le stesse devono essere riportate:

• in lingua italiana;

• per esteso (non sono ammesse sigle o abbreviazioni);

• con caratteri tipografici leggibili e chiaramente visibili;

• in ordine decrescente di peso;

Presenza di parti non tessili:
l'eventuale presenza di parti non tessili di origine animale (per es.pelliccia, pelle, avorio) deve essere indicata obbligatoriamente con la seguente frase " Contiene parti non tessili di origine animale". Non è necessario specificare la parte di origine animale  ma se lo si fa utilizzando termini quali pelle, pelliccia, cuoio bisogna applicare la Legge n.8 del 14 gennaio 2013.

Il responsabile dell'immissione in commercio:
Il codice del Consumo (all'art. 104 D.Lgs n.206/2005) prescrive espressamente che siano riportati:  l'indicazione dell'identità e degli estremi del produttore (denominazione, ragione sociale, marchio registrato dell'azienda, indirizzo) il riferimento al tipo di prodotto (codice identificativo) o, eventualmente, alla partita di prodotti di cui fa parte. Argomento correlato alla tracciabilità del prodotto é quello dell'origine. Su tale argomento é utile consultare la guida e soprattutto il sito dell'agenzia delle dogane.

 

Documenti commerciali:
Le denominazioni delle fibre tessili e le descrizioni delle composizioni fibrose devono essere  indicate chiaramente nei documenti commerciali di accompagnamento. Nelle fasi antecedenti la vendita al consumatore finale, l'etichetta può essere sostituita dai documenti commerciali che devono riportare i dati e le denominazioni fibrose previste all'allegato I°. E' ammesso l'utilizzo di abbreviazioni tramite l'utilizzo di un codice meccanografico purchè sullo stesso documento ne sia spiegato il significato commerciale.

 

Obblighi degli operatori

Fabbricante e importatore
Il fabbricante all'atto dell'immissione di un prodotto sul mercato garantisce la fornitura dell'etichetta o del contrassegno e l'esattezza delle informazioni ivi contenute. In particolare, queste devono essere facilmente leggibili, visibili, chiare e con caratteri uniformi, anche per quanto riguarda la dimensione e lo stile. Se il fabbricante non è stabilito nella UE, tali incombenze ricadono sulla figura dell'importatore

Distributore
All'atto della messa a disposizione sul mercato di un prodotto tessile, il distributore garantisce che esso rechi l'etichetta o il contrassegno appropriato.

N.B: il distributore è considerato fabbricante ai fini del presente regolamento qualora immetta un prodotto sul mercato col proprio nome o marchio di fabbrica , vi apponga l'etichetta o ne modifichi il contenuto.

Guida per le aziende: la corretta compilazione delle etichette di composizione dei prodotti tessili.

Guida per i consumatori: tutto quello che c'è da sapere sull'etichetta che descrive la composizione dei prodotti tessili

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it