Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Protesti Cancellazione per avvenuto pagamento di cambiali entro 12 mesi dal protesto
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Cancellazione per avvenuto pagamento di cambiali entro 12 mesi dal protesto

pubblicato il 22/10/2009 13:25, ultima modifica 05/08/2020 11:08

Cancellazione protesto su cambiale per pagamento avvenuto entro 12 mesi dal protesto.

Tale tipo di cancellazione è possibile solo per i protesti su cambiali (pagherò o tratte accettate) purché pagate entro 12 mesi dalla levata del protesto. Non è invece possibile cancellare con questa modalità i protesti su assegni, per i quali è dovrà invece essere seguita la procedura di cancellazione per riabilitazione da parte del Tribunale.

La cancellazione può essere chiesta dal debitore che entro 12 mesi dalla levata del protesto abbia pagato quanto dovuto.

Per cancellarsi dal Registro protesti bisogna presentare domanda all'Ufficio Protesti della Camera di commercio utilizzando il modulo cancellazione per avvenuto pagamento di cambiali entro 12 mesi dal protesto.

 

Su questo modulo è necessario:

  • applicare una marca da bollo da € 16,00;
  • compilare i campi previsti;
  • apporre la firma semplice del protestato e dell’eventuale incaricato alla presentazione della pratica.

 

Occorre allegare:

  • titolo/i in originale quietanzato/i con atto di protesto;
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (su fac-simile già predisposto) comprovante l’avvenuto pagamento di quanto dovuto o, in alternativa, il timbro “pagato” (con data di pagamento e firma) apposto sul titolo o sull’atto di protesto dall’Ufficiale levatore o dalla Banca;
  • versamento diritti di segreteria. Il versamento dei diritti di segreteria (pari 8,00 € per ogni protesto di cui si chiede la cancellazione) può essere effettuato tramite POS (bancomat o carta di credito/debito) direttamente all'Ufficio Protesti oppure a distanza tramite PagoPa. Per il pagamento tramite PagoPA inviare un'email a protesti@pr.camcom.it indicando:  il n.ro di protesti che si intende cancellare e il codice fiscale, l'indirizzo e l'email della persona fisica/giuridica da cancellare dal Registro Protesti. Verrà poi inviato "l'avviso di pagamento" necessario per effettuare il pagamento. NB Dal 01/07/2020 non saranno più accettati pagamenti in contanti.
  • fotocopia documento di identità in corso di validità del protestato;
  • fotocopia documento di identità in corso di validità dell’eventuale incaricato alla presentazione.

 

La domanda di cancellazione può essere presentata all’Ufficio Protesti personalmente dal debitore interessato o da un incaricato alla presentazione munito di delega, oppure può essere inviata per posta al seguente recapito:

Camera di commercio di Parma
Ufficio Protesti Cambiari 
Via Verdi n. 2/a
43121 Parma

 

Il Dirigente responsabile dell’Ufficio Protesti provvede sulla domanda di cancellazione entro il termine di venti giorni dalla data di presentazione. In caso di rigetto o di mancata decisione entro il termine previsto l'interessato può inoltrare ricorso al Giudice di Pace del luogo in cui risiede.

Parma2020

amministrazione  trasparente

CamCom Emilia logo

Area riservata ai componenti di Giunta e Consiglio

Alternanza scuola lavoro

Logo Borsa Immobiliare di Parma

ItalyFrontiers

« agosto 2020 »
agosto
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
 
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 333 7885681   Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it