Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato News L’Antitrust interviene sulle modalità di rilevazione prezzi dei prodotti petroliferi
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

L’Antitrust interviene sulle modalità di rilevazione prezzi dei prodotti petroliferi

pubblicato il 21/03/2014 21:14, ultima modifica 21/03/2014 21:14

Nessuna “censura” alla Camera di Parma. L’intervento riguarda le direttive del Ministero Sviluppo Economico cui la Camera di Parma si è finora attenuta. L’AGCM auspica che il Ministero riconosca alle Camere un ruolo più incisivo nella rilevazione dei prezzi.

L’Antitrust interviene sulle modalità di rilevazione prezzi dei prodotti petroliferi

gas

L’intervento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in tema di pubblicazioni di listini dei prezzi dei prodotti petroliferi è rivolto al Ministero Sviluppo Economico, a cui l’AGCM chiede di modificare quelle circolari che invitano le Camere di commercio a pubblicare i prezzi prevalenti praticati al consumo di alcuni prodotti petroliferi tra cui il Gpl ad uso riscaldamento.

In particolare l’Autorità auspica che il Ministero cambi le proprie direttive nel senso di prevedere che la raccolta dei prezzi dei prodotti in questione e la loro elaborazione sia compiuta direttamente dalle Camere di Commercio, e non, come attualmente previsto, attraverso la pubblicazione della media aritmetica dei prezzi forniti dalle imprese, direttamente oppure, come nel caso della Camera di Parma (e di altre Camere), attraverso proprie associazioni rappresentative.

La Camera di Parma è citata nella lettera e compare tra i destinatari solo in quanto esempio dell’applicazione di prescrizioni ministeriali considerate dall’Autorità potenzialmente non coerenti con criteri di trasparenza della rilevazione.

In definitiva, come si ricava dalla lettera di AGCM (pubblicata nel bollettino n. 10 dell’Autorità - http://www.agcm.it/trasp-statistiche/doc_download/4129-10-14.html), il Garante auspica che, in questo ambito, il Ministero attribuisca alle Camere di Commercio un ruolo diretto di raccolta e monitoraggio dei prezzi.

In nessun modo, quindi, la comunicazione di AGCM può essere intesa come espressione di una sorta di “censura” rispetto alla metodologia di realizzazione del listino della Camera di commercio di Parma. Metodologia che la stessa AGCM individua come conforme alle direttive ministeriali; per quanto riguarda il fatto che essa si avvalga della collaborazione di un’associazione di categoria, la stessa AGCM afferma che si tratta di prassi “probabilmente presente anche in altri contesti geografici”.

Al contrario, AGCM valorizza il ruolo delle Camere di Commercio, auspicando il riconoscimento di un loro ruolo diretto nella formazione dei listini.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it