Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Manifestazioni a premio
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Manifestazioni a premio

pubblicato il 14/10/2009 17:30, ultima modifica 17/07/2018 10:57

Le competenze della Camera di commercio in materia di manifestazioni a premio

logo per manifestazione a premioCon il decreto del Presidente della Repubblica n. 430/2001 è stata introdotta l'attuale disciplinadelle "manifestazioni a premio".

Lo scopo delle manifestazioni a premio è, come testualmente recita l'art. 1, quello di "favorire la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, insegne, marchi o la vendita di determinati prodotti o la prestazione di servizi aventi, comunque, fini anche in parte commerciali".

La disposizione prevede, però, anche che l'oggetto della manifestazione a premio possa consistere nel perseguimento di un fine "anche in parte commerciale" facendovi rientrare quelle iniziative che, pur costituite da eventi di carattere non commerciale (es. sportive, culturali, etc.) presentino un evidente collegamento tra promessa di un premio e l'immagine della ditta, del marchio o di un prodotto commerciale.

Le principali modifiche apportate dal regolamento alla disciplina preesistente riguardano:

  • il passaggio dell'attività di vigilanza e controllo dall'Agenzia delle Entrate al Ministero dello Sviluppo Economico;
  • il passaggio dal regime autorizzatorio ad un sistema liberalizzato.

Le manifestazioni a premio consistono in concorsi ed operazioni a premio.

Le Camere di commercio possono intervenire, a richiesta degli organizzatori, solo nei concorsi a premio per l'individuazione dei vincitori e l'assegnazione dei premi con relativo onere a carico dei soggetti promotori; tali operazioni devono essere svolte infatti alla presenza di un notaio o del funzionario camerale responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o di suo delegato.

Le operazioni a premio consistono in manifestazioni pubblicitarie all'interno delle quali vengono offerti dei premi o dei regali a tutti coloro che acquistano un determinato bene o servizio o che presentano un numero predeterminato di "prove d'acquisto" o di "punti".

Sia i concorsi che le operazioni a premio possono essere svolti non solo a favore dei consumatori finali ma anche di altri soggetti, quali i rivenditori, gli intermediari, i concessionari, i collaboratori ed i lavoratori dipendenti.

Il regolamento firmato in originale e la documentazione in originale comprovante l’avvenuto versamento della cauzione devono essere trasmessi almeno quindici giorni prima della data di inizio del concorso a premio (Decreto Interdirigenziale n. 2010/19313/giochi/LTT del 5 luglio 2010, concernente la disciplina delle comunicazioni delle manifestazioni a premio, in attuazione dell’art. 12, comma 1, lett. o) del decreto legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, nella legge 24 giugno 2009, n. 77).
La data di inizio coincide con il giorno a partire dal quale viene data pubblicità all’iniziativa premiale, vale a dire dal giorno in cui è diffusa la promessa al pubblico, anche se la data a partire dalla quale è possibile partecipare al concorso è successiva.

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it