Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Registro Imprese Start Up Innovative - Costituzione semplificata Start Up e PMI innovative
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Start Up e PMI innovative

pubblicato il 29/10/2019 12:31, ultima modifica 29/10/2019 12:31

Start Up Innovative: cosa sono

Le Startup innovative sono imprese che hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Sono costituite in forma di società di capitali (S.r.l. o S.p.a.) o di società cooperative.

Devono iscriversi in una sezione speciale del Registro delle Imprese e godono di particolari vantaggi e agevolazioni

Hanno i seguenti requisiti:

  • avere sede principale in Italia o in uno Stato UE o SEE (spazio economico europeo) con sede produttiva o filiale in Italia;

  • essere neo costituite o costituite da non più di 60 mesi (questo significa che, dopo 5 anni dalla costituzione, una società non può più diventare Startup Innovativa)

  • dal secondo anno di attività, il totale del valore della produzione annuo, come da bilancio approvato entro 6 mesi dalla chiusura dell'esercizio, non supera i 5 milioni di euro;

  • non distribuire utili;

  • non nascere da fusione, scissione o cessione di azienda o di ramo di azienda.

Possiedono inoltre almeno una di queste caratteristiche:

  • le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15% del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della startup innovativa. Da questa categoria di spese, sono escluse quelle per l’acquisto e la locazione di beni immobili mentre sono da considerarsi tali le spese legate allo sviluppo precompetitivo e competitivo (per esempio, sperimentazione, prototipazione e sviluppo del business plan), quelle relative ai servizi di incubazione forniti da incubatori certificati, i costi lordi di personale interno e consulenti, le spese legali sulla proprietà intellettuale.
  • Il team dei dipendenti è formato per almeno 1/3 da dottori di ricerca o dottorandi di università italiane o straniere, oppure laureati che, da almeno tre anni, sono impegnati in attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati con sede in Italia o all’estero; oppure per almeno 2/3 da soci o collaboratori che hanno conseguito una laurea magistrale.
  • È titolare, depositaria o licenziataria di un brevetto registrato (privativa industriale) oppure titolare dei diritti relativi ad un “programma per elaboratore originario” (software) registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore (SIAE), che siano direttamente connessi all’oggetto sociale e all’attività d’impresa.

Le Start Up innovative a vocazione sociale possiedono gli stessi requisiti delle Start Up innovative, ma operano in alcuni settori specifici considerati di particolare valore sociale:

  • assistenza sociale
  • assistenza sanitaria
  • educazione, istruzione e formazione
  • tutela dell'ambiente e dell'ecosistema
  • valorizzazione del patrimonio culturale
  • turismo sociale
  • formazione universitaria e post-universitaria
  • ricerca ed erogazione di servizi culturali
  • formazione extrascolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo
  • sevizi strumentali alle imprese sociali.

Costituzione e iscrizione nella sezione speciale del Registro Imprese

La costituzione di una nuova start-up innovativa può avvenire alternativamente mediante

  • un atto pubblico;
  • con modalità semplificata, cioè con un atto informatico sottoscritto digitalmente dai soci contraenti ai sensi degli artt. 24 o 25 del codice dell’amministrazione digitale (D.lgs. n. 82/2005), secondo il modello standard tipizzato approvato con il D.M. 17/02/2016, attualmente previsto esclusivamente per le società a responsabilità limitata.

Condizione fondamentale inoltre è che le start-up una volta costituite siano iscritte nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese.

Anche una società già costituita e iscritta nella sezione ordinaria del Registro Imprese può richiedere l'iscrizione nella sezione speciale, avendone i requisiti, e conseguire così la qualifica di start up innovativa.

La domanda di iscrizione alla sezione speciale del Registro Imprese va presentata telematicamente tramite la Comunicazione Unica. Alla domanda occorre allegare :

  1. spese in R&S:  dichiarazione (per le nuove società) o bilancio previsionale (per le società già iscritte)

  2. forza lavoro qualificata: dichiarazione (per le nuove società)

  3. privativa inerente all’oggetto sociale: dichiarazione (per le nuove società)

Se si richiede la qualifica di startup a vocazione  sociale è necessario allegare il documento di descrizione dell'impatto sociale.

Comunicazioni periodiche

1. COMUNICAZIONE ANNUALE DI AGGIORNAMENTO DELLA “VETRINA” CON LE INFORMAZIONI RELATIVE ALLA STARTUP

La comunicazione annuale di aggiornamento delle informazioni relativa a start up innovativa si esegue direttamente sul portale startup.registroimprese.it #italyfrontiers confermando o modificando la cosiddetta “vetrina”. La start up innovativa deve provvedere, quindi, alla conferma del proprio profilo personalizzato sul portale o al suo aggiornamento dopo l'approvazione del bilancio e prima di presentare la comunicazione annuale di mantenimento. La mancata compilazione del profilo comporta il blocco della procedura di conferma dei requisiti e conseguente cancellazione dalla sezione speciale delle start up innovative.

Avvertenza: la comunicazione deve essere effettuata a cura del legale rappresentante in ogni caso almeno una volta  all’ anno.

(vai alla scheda 5.2.1 Manuale adempimenti societari)

2. COMUNICAZIONE ANNUALE DI CONFERMA DEI REQUISITI RELATIVI ALLA START UP INNOVATIVA

Questa comunicazione va fatta:

- dopo l'approvazione del bilancio (entro 6 mesi dalla chiusura dell'esercizio)

- dopo aver aggiornato / confermato la propria vetrina sul portale startup.registroimprese.it #italyfrontiers

- con adempimento specifico (anche se resa in concomitanza con il deposito del bilancio)

Il mancato deposito della dichiarazione annuale di conferma dei requisiti comporta la cancellazione della società dalla sezione speciale delle start-up innovative.

vai alla scheda 5.2.2 Manuale adempimenti societari

Cancellazione dalla sezione speciale delle Startup innovative

La società è cancellata dalla sezione speciale e perde la condizione di Start Up innovativa quando:

- vengono meno i requisiti di legge;

oppure

- sono decorsi 5 anni dalla costituzione della società.

L'impresa ha comunque la possibilità di richiedere la cancellazione volontaria dalla sezione speciale.

Sia in caso di cancellazione volontaria sia nel caso di decorso del termine, la società può chiedere (avendone i requisiti) di transitare nella sezione speciale delle Pmi Innovative.

PMI Innovative

Con il DL 3/2015 (cd. Investment Compact), in vigore dal 26 marzo 2015, è stato introdotto un nuovo regime agevolato, che estende alcune delle misure già previste a beneficio delle start up innovative, anche a favore delle piccole e medie imprese che abbiano con oggetto innovativo tecnologico, a prescindere dalla data di costituzione. Anche le PMI innovative devono essere iscritte in un'apposita sezione speciale del Registro Imprese.

La PMI Innovativa è una società di capitali, anche costituita in forma cooperativa, che rientra nei parametri dimensionali previsti dalla raccomandazione comunitaria 361/2003 CE, ossia una PMI con meno di 250 persone occupate, e con un fatturato annuo che non supera i 50 mln di euro, o il totale di bilancio non supera i 43 mln di euro, che possiede i seguenti requisiti:

  • è residente in Italia o in uno degli Stati membri dell’UE o in Stati aderenti all’accordo sullo spazio economico europeo, purchè abbiano una sede produttiva o una filiale in Italia
  • è in possesso della certificazione dell’ultimo bilancio e dell’eventuale bilancio consolidato redatto da un revisore contabile o da una società di revisione iscritti nel Registro dei revisori contabili (sono quindi escluse le società di nuova costituzione)
  • le azioni o quote rappresentative del capitale non devono essere quotate in un mercato regolamentato
  • non è iscritta alla sezione speciale del Registro imprese dedicata alle start-up innovative, salvo richiedere la cancellazione dalla sezione
  • ha contenuto innovativo, identificato dal possesso di almeno 2 dei seguenti requisiti:
  1. spese in ricerca, sviluppo e innovazione in misura uguale o superiore al 3 per cento del maggior valore fra costo e valore totale della produzione. Le spese devono risultare dall'ultimo bilancio approvato e devono essere descritte in nota integrativa;
  2. impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore a 1/5 della forza lavoro complessiva, di personale con titolo di dottorato o dottorando presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a 1/3 della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale;
  3. titolarità, anche quali depositarie o licenziatarie di almeno una privativa industriale, relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero titolarità dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tale privativa sia direttamente afferente all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

Leggi QUI per approfondire la differenza tra Start Up e PMI Innovativa

 

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it