Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Registro Imprese Diritto Annuale
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Diritto annuale

pubblicato il 22/10/2009 15:40, ultima modifica 12/07/2019 13:48

Il decreto ministeriale n. 359/2001 detta la disciplina in materia di accertamento, liquidazione e riscossione del diritto annuale versato dalle imprese alle Camere di commercio.

 

PROROGA DELLA SCADENZA DEL DIRITTO ANNUALE 2019 PER ALCUNE CATEGORIE

La nota Ministero Sviluppo Economico n. 0172631 del 2/7/2019 a titolo: "Decreto Legge 30/4/2019, n. 34 convertito con modificazioni nella Legge 28/6/2019, n. 58 "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” - Pubblicato nel supplemento ordinario n. 26 - Gazzetta ufficiale n. 151 del 29/6/2019" HA SPECIFICATO:

"l'articolo 12 quinquies, comma 3 del decreto legge 30.4.2019 , n. 34 convertito con modificazioni nella Legge 28/6/2019,n. 58 ha prorogato al 30 settembre 2019 i termini dei versamenti che scadono dal 30 giugno al 30 settembre 2019 ..."

A tale proposito poiché l'articolo 8, comma 2, del decreto ministeriale 11 maggio 2001 n. 359 stabilisce che il diritto annuale annuale "è versato dai contribuenti, in un'unica soluzione, con modalità previste dal capo III del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto di tali imposte", la proroga stabilita con il decreto legge sopra richiamato, si applica anche al versamento del diritto annuale per l'anno 2019 effettuato dai contribuenti rientranti nell'ambito di applicazione della norma sopra citata, ivi compresi i soggetti rea eventualmente rientranti in tali fattispecie.

Resta inteso che per le imprese che non rientrano nelle casistiche individuate dalla norma rimane confermata la scadenza del 30 giugno 2019 (quest'anno 1 luglio 2019), con la possibilità di effettuare il versamento entro il 30 luglio 2019 (quest'anno 31 luglio 2019) con la maggiorazione dello 0,40.

 

DIRITTO ANNUALE 2019 - IMPORTI INVARIATI

Con nota del Ministero dello Sviluppo Economico n. 0432856 del 21 dicembre 2018 sono stati definiti gli importi del diritto annuale per l'anno 2019.

Anche per l'anno 2019 resta in  vigore l'art. 28, comma 1, del D.L. 24 giugno 2014, n. 90 (convertito, con modificazioni, dalla Legge 11 agosto 2014, n. 114), che ha disposto la riduzione degli importi del 50% rispetto al 2014, pertanto le misure fisse e le modalità di calcolo di quanto dovuto alla Camera di Commercio di Parma, nonché gli importi dovuti per l'iscrizione di nuove imprese nel Registro delle Imprese, di nuovi soggetti nel REA, e/o per l'apertura di nuove unità locali sono invariati rispetto al 2018

La Camera di commercio di Parma ha deliberato di NON applicare maggiorazioni al diritto annuale.

 

IMPRESE CHE PAGANO IN MISURA FISSA

Ditte individuali iscritte nella sezione speciale

€    44,00

Ditte individuali iscritte nella sezione ordinaria

€  100,00

Società semplici non agricole

€  100,00

Società semplici agricole

€    50,00

Società tra avvocati (D.Lgs. 96/2011)

€  100,00

Soggetti iscritti SOLO al REA

€    15,00

Unità locale di impresa con sede all'estero

€    55,00

 

IMPRESE CHE PAGANO IN BASE AL FATTURATO

Devono essere applicate le aliquote definite con decreto interministeriale 21/04/2011: gli importi determinati dovranno essere ridotti del 50% e solo successivamente arrotondati.

Modalità di calcolo: si veda la circolare mise di individuazione dei righi del modello IRAP, modalità di calcolo e metodo di arrotondamento ai fini del versamento del diritto annuale.

 

Si ricorda per ciascuna unità locale iscritta al registro imprese di Parma (sia in sezione speciale sia in sezione ordinaria) è necessario versare un importo pari al 20% di quanto dovuto per la sede. Per maggiori informazioni si rimanda agli approfondimenti.

TERMINI DI VERSAMENTO

 

DIRITTO ANNUALE 2017

DIRITTO ANNUALE 2016

DIRITTO ANNUALE 2015


CARTELLE ESATTORIALInotifica cartella

Dal mese di ottobre sono notificate dall'Agenzia delle Entrate-Riscossione (ADERISC) le cartelle esattoriali ai soggetti iscritti al Registro Imprese di Parma che siano incorsi in violazioni per omesso, tardato od incompleto versamento del diritto annuale 2016.

 

Per richieste e informazioni l'ufficio diritto annuale è aperto al pubblico:

--> dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:00

--> giovedì dalle ore 15:00 alle ore 16:30

 

Per informazioni sono a disposizione i seguenti canali:

  • casella di posta elettronica istituzionale: diritto.annuale@pr.camcom.it
  • telefono: 0521-210316/210264 (da lunedì a venerdì dalle 12.00 alle 13.00 e lunedì e giovedì dalle 16.30 alle 17.30)

 

Per eventuali richieste di riesame in autotutela delle cartelle esattoriali (sgravi, discarichi, rettifiche F24...) è necessario compilare l'apposito modulo che dovrà essere spedito con una delle seguenti modalità:

 

L'ufficio diritto annuale non risponde dei ritardi nel riscontro a messaggi inviati esclusivamente a caselle individuali, sul presupposto che il singolo funzionario può essere, per qualsiasi motivo, impossibilitato a rispondere, e che la casella individuale non può essere visionata da altri che da lui.

 

PAGAMENTO DI SOMME ISCRITTE A RUOLO

Si precisa che non è applicabile in caso di iscrizione a ruolo del diritto annuale l'art. 31 del D.L. 31/05/2010 n. 78, convertito con modificazioni dalla L. 30/7/2010 n. 122, che ha disposto che il pagamento delle somme iscritte a ruolo per imposte erariali e relativi accessori possa essere effettuato mediante la compensazione dei crediti relativi alle stesse imposte, con l'utilizzo del modello unificato di pagamento F24 (codice tributo RUOL).

 

DEFINIZIONE AGEVOLATA 2000/17 - ROTTAMAZIONE CARTELLE

Il decreto legge n. 148/2017 convertito con modificazioni dalla Legge n. 172/2017 prevede la Definizione agevolata, la cosiddetta "rottamazione" delle cartelle, per le somme affidate all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017, consentendo a cittadini ed imprese che abbiano qualunque tipo di “posizione aperta” con l’ente di riscossione di sanare la loro situazione debitoria, corrispondendo esclusivamente il valore effettivo del debito, al netto di sanzioni ed interessi di mora maturati nel corso degli anni.

Per aderire alla definizione agevolata è necessario collegarsi al sito https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Per-saperne-di-piu/definizione-agevolata/Definizione-agevolata-2017/

Il termine ultimo di adesione è il 15 MAGGIO 2018.

 

  • Nota n. 0120930 del 17/7/2013: Diritto Annuale dovuto dalle imprese Start-up innovative, dalle società tra professionisti, dalle società di mutuo soccorso - Confidi
  • Nota n.553291 del 4/6/2003: chiarimenti in merito alla scadenza dei termini del diritto annuale per le società con esercizio comprendente periodi di due anni solari diversi
  • Standard

    Powered by Plone ®

    Note Legali

    Note Legali
    Privacy

    Codice Fiscale 80008090344

    Partita IVA 00757550348

    Codice IPA U29GVF


    Camera di Commercio

    Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

    Via Verdi, 2 - 43121 Parma
    Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
    PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it