Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Registro Imprese Bilanci 2019 FAQ
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

FAQ

pubblicato il 13/04/2016 12:30, ultima modifica 03/06/2019 15:24

Le domande più frequenti per il deposito dei Bilanci al Registro delle Imprese

 

Se i 30 giorni dalla data di approvazione scadono di sabato, di domenica o in giorno festivo quando è l’ultimo giorno utile per il deposito?
Si considera tempestivo il deposito effettuato il primo giorno lavorativo successivo.

 

Nel caso in cui sia stata aperta una correzione dalla CCIAA come mi devo comportare?
Occorre seguire le indicazioni fornite dall’operatore:
1. Se è richiesta un’integrazione formale vi è la necessità di allegare i documenti corretti mediante la gestione correzioni di Telemaco (ricordandosi di chiudere la correzione).
2. Se è richiesta un’integrazione sostanziale vi è la necessità di procedere con una rettifica del bilancio depositato al costo di euro 30 di diritti e 65 di bolli.

 

Se una società rileva un errore in un bilancio (o in un suo allegato) già depositato è possibile procedere alla sostituzione con quello corretto?
No, non è possibile sostituire gli atti già depositati, ma si deve procedere ad un ulteriore deposito. Se si rileva una variazione dei dati indicati nella situazione patrimoniale, nel conto economico o nella nota integrativa, il bilancio deve essere riapprovato e depositato al costo di euro 62,70 di diritti e di euro 65 di bolli. L’istanza deve essere depositata entro 30 giorni dalla nuova approvazione.

 

Le spa devono comunicare l’elenco soci?
Si, può essere riconfermato esclusivamente se nell’arco temporale fra le due approvazioni non ci sono state delle variazioni dell’elenco soci o del capitale, in caso contrario occorre procedere con il deposito dell’elenco soci e dell’eventuale indicazione analitica delle variazioni.
In caso di riapprovazione del bilancio l’elenco soci deve essere depositato alla data della nuova approvazione.

 

I verbali di assemblea deserta devono essere depositati?
Il deposito è a discrezione della società.

 

Se una società è stata messa in liquidazione cosa deve fare?
Non bisogna depositare il bilancio intermedio ma solo il bilancio annuale ex art. 2423 del codice civile. Nel primo bilancio successivo alla messa in liquidazione devono essere allegati i documenti richiesti dagli artt. 2490 e 2487 bis del codice civile.

 

Come va depositato il bilancio finale di liquidazione?
Deve essere depositato con il modello S3.

 

Chi non ha l’obbligo di depositare il bilancio?
1. Società che non hanno approvato il bilancio.
2. Società in fallimento, in concordato fallimentare, in liquidazione coatta amministrativa, in amministrazione straordinaria.
3. Società di capitali che si sono trasformate in società di persone prima dell’approvazione.
4. Società che si sono cancellate.
5. Società che sono state incorporate in altre.
6. Società che si sono trasferite in altra provincia (il bilancio deve essere depositato nella CCIAA dove è la sede legale al momento dell’invio).

 

In quali situazioni l'Ufficio Bilanci procede con il rifiuto dell’istanza di deposito e in quali situazioni invece richiede l'integrazione/rettifica?
In linea generale:

  • L’istanza di deposito viene rifiutata, senza possibilità di integrazioni o rettifiche, e il bilancio dovrà essere depositato ex novo (con addebito di 62,70 euro diritti e 65,00 euro bolli), quando sono riscontrati vizi o lacune sostanziali relativamente all’oggetto del deposito o alla provenienza dell’istanza, ad esempio il caso in cui il bilancio depositato è carente di un suo documento essenziale ex art. 2435 codice civile (verbale, stato patrimoniale, conto economico, nota integrativa, ecc.) oppure il caso in cui il documento è presente ma non è pertinente alla pratica (allegazione di un verbale o di un bilancio di esercizio differente o di altra società, ecc.); così come il caso di mancanza della firma del legittimato (firma digitale del rappresentante legale, mancanza della procura o procura parziale), ecc.
  • Il bilancio deve essere rettificato (con addebito di 30,00 euro diritti e 65,00 euro bolli), ed entrambe le versioni saranno oggetto di archiviazione ottica, quando i documenti allegati sono presenti e pertinenti ma contengono ad esempio errori nelle date e negli orari dei verbali, ecc.

Considerata la varietà della casistica, l’Ufficio si riserva comunque di valutare le singole situazioni.


N.B. Nel caso in cui successivamente al deposito di un bilancio formalmente corretto, indipendentemente dal fatto che sia stato o meno evaso, emergano difformità (quali ad esempio dati del bilancio o del verbale) dovrà essere inviata una pratica con una nuova riapprovazione ed entrambe le pratiche saranno oggetto di pubblicità. Il termine dei 30 giorni decorre dalla nuova approvazione.

 

 

Se non è stata trovata l'informazione desiderata è possibile inviare un quesito all'Ufficio Bilanci all'indirizzo bilanci@pr.camcom.it

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it