Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale News ed Eventi 500 mila euro per "Fare impresa in sicurezza": il bando della Camera di commercio apre l'8 settembre
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

500 mila euro per "Fare impresa in sicurezza": il bando della Camera di commercio apre l'8 settembre

— archiviato sotto:
pubblicato il 24/07/2020 12:10, ultima modifica 29/07/2020 10:56

Contributi a fondo perduto destinati alle micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o unità locale a Parma e provincia, attive e in regola con l'iscrizione al Registro delle Imprese. Bando online. Per informazioni: contributi@pr.camcom.it

La Camera di commercio ha approvato il bando “Fare impresa in sicurezza: bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi finalizzati alla gestione dell’emergenza Covid-19 e alla ripartenza dell’attività”. Si tratta di concessione di contributi a fondo perduto finalizzati a ridurre le difficoltà economiche conseguenti alle limitazioni e alle prescrizioni introdotte nel periodo emergenziale e nella fase di ripartenza delle attività imprenditoriali, ai sensi della Deliberazione di Giunta camerale n. 67 del 25 giugno 2020.

 

Quando si apre il bando

Il bando si aprirà alle ore 8.00 di martedì 8 settembre 2020 e rimarrà aperto fino alle ore 20 del giorno 21 settembre 2020. Invio delle richieste di contributo esclusivamente tramite PEC Posta Elettronica Certificata.

 

Destinatari del bando

Il bando è destinato alle micro, piccole e medie imprese con sede legale e/o unità locale nel territorio parmense, attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese.


Cosa finanzia

  • Acquisto di soluzioni disinfettanti (ad es. soluzioni idroalcoliche o a base di cloro) per l’igiene delle persone (ad es. pulizia mani) che lavorano in azienda o per chi viene a contatto con i luoghi di svolgimento dell’attività d’impresa (clienti, fornitori ecc.) e per la disinfezione/sanificazione degli ambienti
  • interventi di igienizzazione e/o sanificazione degli ambienti, degli strumenti e degli indumenti di lavoro
  • acquisto di dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (a titolo esemplificativo e non esaustivo: mascherine, guanti, visiere protettive, divisori in plexiglass)
  • acquisto di dispositivi per la misurazione della temperatura corporea senza contatto per il controllo degli accessi nei luoghi di svolgimento dell’attività d’impresa
  • acquisto di dispositivi contapersone per tenere sotto controllo il flusso degli accessi fisici
  • acquisto di impianti, macchinari e attrezzature per igienizzare/sanificare in autonomia ambienti, strumenti ed indumenti di lavoro
  • servizi di sicurezza per un controllo fisico degli accessi del pubblico o altri soggetti che accedono ai luoghi di svolgimento dell’attività d’impresa
  • studi, consulenze e servizi per ripensare l’organizzazione degli spazi di lavoro
  • formazione del personale in tema di salute e sicurezza dei luoghi di lavoro, con particolare attenzione ai rischi di contagio epidemiologico
  • consulenze e servizi per l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi e della ulteriore documentazione di cui al D. Lgs. 81/2008, al fine di prevedere l’inserimento e gestione del rischio di contagio epidemiologico
  • Materiali informativi, sia digitali che fisici, per introdurre o aggiornare la segnaletica necessaria a comunicare le nuove procedure di sicurezza da rispettare da parte dei lavoratori e di chi chiunque venga a contatto con i luoghi di svolgimento dell’attività d’impresa;
  • percorsi di screening sierologico per i dipendenti realizzati ai sensi delle deliberazioni di Giunta regionale n. 350 del 16/04/2020 e n. 475 dell’11/05/2020

 

Condizioni di Ammissibilità

Verranno prese in considerazione le spese sostenute dall’azienda a partire dal 23 febbraio 2020 e fino alla data di presentazione della domanda. Ammesse solo le domande il cui importo complessivo delle spese sia maggiore o uguale ad euro 1.000,00, al netto dell’iva e di altre imposte e tasse.


Entità del contributo

Il contributo viene corrisposto nella misura del 50% dei costi ammissibili ed effettivamente sostenuti, fino ad un contributo massimo di 5.000,00 euro.


Valutazione delle domande

Procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda. Invio delle richieste di contributo esclusivamente tramite PEC Posta Elettronica Certificata

La graduatoria darà atto delle domande “ammesse e finanziabili”, delle domande “ammesse non finanziabili” per esaurimento delle risorse disponibili e delle domande “non ammesse”. Sarà cura della Camera di Commercio dare comunicazione alle imprese richiedenti dell’esito del procedimento.

La Camera di commercio si riserva la facoltà di riaprire i termini di scadenza in caso di mancato esaurimento delle risorse disponibili. Si riserva altresì la facoltà di chiuderlo anticipatamente qualora, al contrario, si registrasse l’incapienza dello stanziamento rispetto al valore delle domande pervenute.

 

Modulistica

Il modello di domanda sarà disponibile a breve.

 

 

Si prega di far riferimento ai documenti di seguito elencati:

 

IL TESTO DETTAGLIATO DEL BANDO

LA NOTA SINTETICA DEL BANDO

PER INFORMAZIONI: contributi@pr.camcom.it

 

 

Iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdere interessanti opportunità

Seguiteci sui Social Media  FacebookTwitterLinkedInYouTube

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 333 7885681   Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it