Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale News ed Eventi Attività di sanificazione
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Attività di sanificazione

pubblicato il 20/05/2020 12:15, ultima modifica 22/05/2020 12:44

Requisiti necessari per l'esercizio dell'attività di sanificazione

Negli ultimi giorni sono pervenuti numerosi quesiti volti a chiarire se l'attività di sanificazione così come indicata nella Circolare del Ministero della salute n. 5443 del 22.02.2020 sia riconducibile alla disinfezione (con ovvia differenza per i requisiti necessari) piuttosto che alla sanificazione. Al momento il  quesito tocca aspetti di valenza generale e nazionale perciò la richiesta di chiarimenti deve essere presentato al Ministero della salute o al Ministero dello Sviluppo economico  così che  le indicazioni fornite abbiano applicazione omogenea.  Fino  quel momento rimangono applicabili le norme fino ad ora vigenti che prevedono per l’attività  di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione sanificazione sia necessaria la presentazione di una SCIA all'ufficio SUAP competente per territorio, che inoltrera' la documentazione al Registro Imprese della Camera di Commercio per i controlli di competenza.

Lo svolgimento delle attività di derattizzazione, disinfestazione e sanificazione è subordinato al possesso di tutti i requisiti previsti dal D.M. 7/7/97 n. 274.

Requisiti tecnico-professionali richiesti al responsabile tecnico solo per esercizio di attività di derattizzazione, disinfestazione e sanificazione (art. 2 comma 3 del Decreto M.I.C.A. 274/1997):

  • diploma universitario o laurea in materia tecnica utile ai fini dello svolgimento dell'attività
  • diploma di scuola secondaria superiore conseguito in una materia attinente l'attività
  • attestato di qualifica professionale attinente l'attività che si intende svolgere
  • assolvimento dell'obbligo scolastico assieme ad un periodo di lavoro di almeno tre anni in un'azienda del settore (come titolare/amministratore, socio partecipante, collaboratore familiare, dipendente qualificato).

Può essere nominato responsabile tecnico:

  • il titolare di un'impresa individuale
  • il legale rappresentante di una società
  • il socio di una Snc anche non amministratore
  • un dipendente dell'impresa
  • un collaboratore familiare.

 

Aggiornamento 15 maggio 2020: Tenuto conto che la violazione delle norme comporta sanzioni, sia amministrative che penali, a carico delle imprese di sanificazione, nonché responsabilità punite con sanzioni amministrative a carico del committente, si invita a consultare il DOCUMENTO DI APPROFONDIMENTO

 

Iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdere interessanti opportunità

Seguiteci sui Social Media  FacebookTwitterLinkedIn

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 333 7885681   Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it