Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale News ed Eventi Storico News ed Eventi home 2010-2013 Agenti di commercio, mediatori e spedizionieri: dal 12 maggio operative le nuove norme
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Agenti di commercio, mediatori e spedizionieri: dal 12 maggio operative le nuove norme

pubblicato il 22/03/2012 16:08, ultima modifica 26/03/2012 07:57

L'ufficio Registro Imprese/REA fornisce una prima nota di chiarimento

 

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 10 del 13 gennaio 2012 quattro decreti del Ministero dello Sviluppo Economico  che danno attuazione alla delega contenuta nell’articolo 80 del D. Lgs. n. 59 del 26 marzo 2010. Il Ministero delle Sviluppo Economico ha inoltre emanato la Circolare n. 3648/C del 10 gennaio 2012, in merito alla soppressione dei Ruoli degli agenti e rappresentanti di commercio, degli agenti di affari in mediazione, dei mediatori marittimi e dell’Elenco autorizzato degli spedizionieri.

E’ opportuno in questa prima fase portare all’attenzione degli operatori alcuni aspetti fondamentali legati ai termini previsti per l’operatività dei decreti e in particolare per l’applicazione delle “norme transitorie” riguardanti tutti i soggetti iscritti ai suddetti ruoli ed elenchi:

a) la data in cui i decreti acquisteranno efficacia è quella del 12 maggio 2012, vale a dire che solo da questa data (differita di fatto a lunedì 14 maggio) sarà possibile presentare le domande in via telematica con le modalità e secondo la modulistica prevista dai decreti;

b) il termine perentorio previsto per gli adempimenti a carico delle imprese attive e delle persone fisiche iscritte nei rispettivi Ruoli ed Elenco e non più attive (artcoli 10 DM agenti e rappresentanti, art. 11 DM mediatori, art. 10 DM spedizionieri) è fissato al 13 maggio 2013, Gli uffici della Camera di Commercio suggeriscono agli operatori e i ai loro intermediari professionali di tenere conto dell’ampiezza del termine e di non concentrare nei giorni immediatamente successivi al 12 maggio prossimi le pratiche di aggiornamento. Non si esclude infatti che i sistemi informatici che Infocamere sta predisponendo per la compilazione e la evesione delle pratiche di questo tipo possano avere un’implementazione nel corso delle settimane successive all’inizio dell’operatività dei decreti.

Conseguenze previste dai decreti nel caso in cui la pratica di aggiornamento non sia inoltrata al registro imprese entro il 13 maggio 2013:

·      imprese attive e iscritte al rispettivo ruolo od elenco al 12 maggio 2012: inibizione della prosecuzione dell’attività mediante provvedimento del Conservatore del registro imprese che procede anche alla iscrizione d’ufficio della cessazione dell’attività dal REA. L’impresa potrà porre rimedio alla cessazione, presentando istanza al RI/REA con presentazione della SCIA ai sensi dell’art. 2 dei vari decreti

·      persone fisiche che alla data del 12 maggio 2012 sono iscritte al ruolo mediatori o agenti e rappresentanti e non esercitano l’attività presso alcuna impresa:: trascorso un anno queste persone decadono dalla possibilità di essere iscritti nella apposita sezione del REA. Perdono quindi la possibilità di vedere pubblicizzata attraverso il REA la propria qualifica professionale. Tuttavia l’iscrizione nel ruolo soppresso, anche se non regolarizzata, costituisce requisito professionale per l’avvio dell’attività nei 5 anni (per gli agenti) ovvero nei 4 anni (per i mediatori) successivi all’entrata in vigore dei decreti (vale a dire entro il 13 maggio 2017).

L’ufficio Registro Imprese evidenzia alcune altri elementi caratterizzanti la nuova disciplina che saranno oggetto di successivo approfiondimento:

  • l’utilizzo dello strumento della SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) per l’accesso ex novo (escludendo quindi le imprese iscritte e attive alla data del 12 maggio 2012) alle attività oggetto dei decreti
  • l’utilizzo esclusivo dei mezzi telematici per l’invio di ogni denuncia e comunicazione (incluse quelle finalizzate all’aggiornamento della posizione
  • l'istituzione dell’apposita sezione del REA nella quale andranno a confluire i soggetti che cessano l’esercizio dell’impresa
  • l'introduzione di una modulistica unica a livello nazionale.

 

Decreto mediatori

Decreto agenti e rappresentanti di commercio

Decreto mediatori marittimi

Decreto spedizionieri

 

Notizia inserita il 22 marzo 2012

 

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it