Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale Internazionalizzazione Documenti per l'estero Visti su documenti a valere per l'estero
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 
Azioni sul documento

Visti su documenti a valere per l'estero

pubblicato il 11/12/2009 11:50, ultima modifica 11/02/2020 12:06

Che cosa è

Su richiesta delle imprese esportatrici, la Camera di commercio rilascia visti su: fatture, listini, certificazioni o documenti aziendali. L'ufficio non entra nel merito del contenuto, dato che questi documenti riportano indicazioni d’ordine commerciale la cui esattezza e credibilità non può essere accertata, ma semplicemente dichiara la legittimità dello stesso o la conformità della firma del soggetto firmatario, in qualità di legale rappresentante dell'impresa.

 

Tipi di visto rilasciati


Visto di deposito atti - su documenti emessi da Organismi o Enti ufficiali (ASL, Istituti Nazionali di Certificazione, ONU, ecc.)

Visto poteri di firma - su fatture o documenti accompagnatori della merce all’esportazione prodotti su carta intestata della ditta richiedente

Visto di legalizzazione/autenticazione documenti per l'estero (ex UPICA) -  apposto su  documenti per l'esportazione (solitamente certificati d'origine e fatture) già vistati dalla Camera di commercio su richiesta di alcuni Paesi,  in prevalenza arabi, che vogliono che sia autenticata la firma del funzionario camerale


Si sottolinea che l'ufficio non appone il visto su:

  • dichiarazioni dell'impresa riguardanti l'origine dei prodotti (preferenziali o non)
  • dichiarazioni discriminatorie nei confronti di Paesi terzi
  • lettere di invito in Italia per cittadini di di Paesi terzi
  • certificati di origine non redatti sui formulari del Ministero competente
  • qualsiasi dichiarazione che non riguardi espressamente un'esportazione effettuata o da effettuarsi

 

Come richiederli

La modalità di richiesta è telematica, attraverso la piattaforma Cert’O. Per poter utilizzare Cert'O è necessario essere in possesso di un dispositivo di firma digitale e registrarsi al sito web registroimprese.it (guida alla registrazione Telemaco)

Una volta entrati in Cert'O è necessario effettuare i seguenti passaggi:

• cliccare su Crea modello

• inserire REA e Provincia oppure codice fiscale impresa

• selezionare come tipologia di pratica “richieste visti autorizzazioni e copie del certificati”

• cliccare su Avvia compilazione

• compilare il modulo a due campi (Estremi soggetto richiedente: denominazione impresa; Dettaglio richiesta: Attestato di libera vendita)

• cliccare su Scarica modello base: si scaricherà in automatico nella cartella “Download” computer un file xml, che dovrà essere firmato digitalmente (Attenzione: se si utilizza Chrome verificare di aver disabilitato il blocco popup per l’url praticacdor.infocamere.it)

• cliccare su Continua

• inserire i dati richiesti e  utilizzando il tasto “scegli file “ caricate il file xlm, scaricato in precedenza e firmato digitalmente, poi cliccare su  “Avvia creazione”.

• nella nuova  schermata in alto a sinistra selezionate “Allega” e allegare i documenti sui quali si richiede il visto, firmati digitalmente.

Terminato il caricamento degli allegati, cliccare su “Invia pratica” e nell’ultima schermata indicare nella colonna Visti in corrispondenza di ciascun documento il numero di copie che si richiedono.

Il pagamento viene effettuato online, attraverso il conto "Diritti" di registroimprese.it, ricaricabile con carta di credito:  al momento dell'invio cliccare su Conferma e Invia; il sistema effettuerà in automatico l'addebito su registroimprese.it. L'ufficio istruisce la pratica e nel momento in cui lo stato della pratica risulta "Chiusa" i documenti sono pronti per il ritiro allo Sportello Commercio estero.

 

Costi e modalità di pagamento

  • € 3,00 (pagamento online attraverso Telemaco)

 

 

Costi e modalità di pagamento

  • ogni visto apposto ha un costo di € 3,00

Il pagamento dei diritti di segreteria avviene telematicamente.

 

A chi rivolgersi

Ufficio Commercio estero

Tel. 0521 210319

Email commercioestero@pr.camcom.it

Per informazioni e comunicazioni sulle pratiche si prega di utilizzare la mail: commercioestero@pr.camcom.it o telefonare al numero 0521 210319 dalle ore 11.00 alle 13.00

Orari di apertura per il ritiro: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12.00 il giovedì dalle 10.00 alle 16.00

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 333 7885681   Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it