Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale comunicazione Newsletter settimanale Camer@parma.it
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 

Camer@parma.it


24/06/2016

Newsletter settimanale della Camera di commercio di Parma del 24 giugno 2016

IN PRIMO PIANO

Attività di verifica sulle Pec delle imprese. Caselle inattive e multiple a rischio di cancellazione d'ufficio

La Camera di Commercio di Parma sta per avviare un'azione generalizzata di verifica sulla regolarità delle caselle di Pec iscritte da società e imprese individuali al Registro delle Imprese, dando - tra l'altro - attuazione a quanto previsto dalla direttiva del Ministero Sviluppo Economico del 13 luglio 2015. L'azione riguarderà gli indirizzi PEC che presentano situazioni di irregolarità e che potranno pertanto essere cancellati d'ufficio dal Registro Imprese se non si provvederà a sostituire la PEC secondo le istruzioni fornite nell'apposita sezione del sito camerale. Dal 1° giugno 2016, infine, per le imprese individuali o costituite in forma societaria, la notifica eseguita dagli agenti della riscossione avviene esclusivamente attraverso la Pec.

Leggi tutto

 

Orario estivo di apertura al pubblico degli uffici

Dal 1 luglio al 31 agosto gli uffici della Camera di commercio di Parma osserveranno l'apertura al pubblico nelle sole mattinate, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00.

 

IN EVIDENZA

E' online il data base dei Brevetti italiani

La Direzione generale Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi rende disponibile via web, per la prima volta in Italia, la documentazione brevettuale nazionale. Il database dei brevetti italiani, accessibile tramite il link (http://brevettidb.uibm.gov.it/), è dotato di un motore di ricerca google like e contiene una prima collezione documentale di 22.000 brevetti concessi, riferibili a domande italiane depositate dal 1° luglio 2008. E' allineato con l’Agenda e il Programma WIPO, n. 13 - Global Databases - che ha lo scopo di favorire una più ampia diffusione dell’informazione brevettuale – e permette di incrementare le collezioni di documenti brevettuali disponibili online, favorendo la partecipazione italiana agli accordi multilaterali per la condivisione dell’informazione e della documentazione brevettuale (WIPO Patentscope e altri databases internazionali, quali Espacenet).

Leggi tutto

 

Marchi: domanda entro il 30 giugno per le imprese interessate ad accedere ad agevolazioni fiscali

Dovranno presentare domanda entro giovedì 30 giugno le imprese interessate ad accedere al Patent Box (tassazione agevolata sui redditi derivanti dalle opere di ingegno,..). L’agevolazione consente un risparmio fiscale progressivo sui redditi derivanti dall’utilizzo sia diretto che indiretto di beni immateriali quali marchi, brevetti industriali, esperienze acquisite in campo industriale, commerciale, scientifico, giuridicamente tutelabili: il risparmio è pari al 40% nel 2016 e 50% nel 2017 ai fini IRPEF o IRES, nonché ai fini IRAP. L’agevolazione, che è accessibile previa comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate, ha durata quinquennale ed è rinnovabile per un periodo di pari durata oltre a essere irrevocabile. All’agevolazione possono accedere tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, indipendentemente dalla forma giuridica, dimensioni aziendali, fatturato o dal regime contabile adottato. Unica condizione necessaria e fondamentale è lo svolgimento di una documentata attività di ricerca e sviluppo, finalizzata alla produzione e al mantenimento dei beni immateriali agevolati (svolta internamente oppure affidata a terzi in outsourcing). Ad esempio: la ricerca fondamentale e applicata per acquisire nuove conoscenze e capacità, lo sviluppo competitivo, la costruzione di prototipi e campioni, sviluppo dei marchi, ecc. Per determinare il beneficio fiscale ottenibile, occorre implementare una procedura contabile e fiscale che permetta di individuare: il reddito derivante dall’utilizzo indiretto/diretto del bene immateriale, accedendo anche ad una procedura di “ruling” per definire in via anticipata conl’Agenzia delle Entrate metodi e criteri di determinazione del reddito agevolabile; la percentuale agevolabile di tale reddito al quale applicare l’aliquota di risparmio. Per maggiori informazioni, contattare: CISE – Centro per l’Innovazione e lo Sviluppo Economico Area Innovazione – tel. 0543-38225 innovazione@ciseonweb.it  e vedere il sito del Ministero dello Sviluppo Economico

Leggi tutto

 

Progetto "Destinazione Vietnam": tavola rotonda per le imprese il 29 giugno sull'IT-Information Technology e opportunità d'investimento nella provincia di Binh Duong

Nell'ambito del progetto "Destinazione Vietnam", in occasione della visita della delegazione vietnamita della Provincia di Binh Duong (con cui il sistema camerale regionale ha stretto accordi su vari temi), nella sede di UniMoRe (Università degli studi di Modena e Reggio Emilia), mercoledì 29 giugno si terrà una Tavola rotonda dalle ore 8.30 alle ore 9.30. Verranno illustrate le politiche messe in campo dalla Regione Emilia-Romagna per promuovere l’attività di Ricerca & Sviluppo, attraverso i laboratori di alta tecnologia ed i “Tecnopoli”.

Obiettivo dell’incontro: esplorare nuove idee e condividere conoscenze e competenze nell’ambito della creazione delle “Smart City. La delegazione di Binh Duong illustrerà il progetto volto allo sviluppo della “SMART CITY” per migliorare la qualità della vita delle persone e promuovere lo sviluppo sostenibile. Si prega di leggere la circolare informativa per programma e iscrizione.

Leggi tutto

 

Progetto Verso Expo Dubai: un servizio di assistenza specialistica a disposizione delle imprese

Le aziende emiliano-romagnole dei settori  abitare/costruire e wellness  hanno a disposizione un servizio di assistenza per la ricerca partner nei Paesi del Golfo Arabico. L'obiettivo è promuovere la filiera dell’abitare/costruire in considerazione del fatto che Dubai, in vista dell’Expo 2020, sarà catalizzatore di iniziative economiche e progetti di sviluppo infrastrutturale che potranno coinvolgere le imprese emiliano-romagnole.

La disponibilità del servizio è limitata ad un certo numero di imprese, per cui saranno accettate le richieste in base  all’ordine cronologico di arrivo.

Leggi tutto

 

Mosaico Europa: è uscito il nuovo numero del quindicinale sulle tematiche europee, a cura di Unioncamere Europa, l’associazione delle Camere di commercio con sede a Bruxelles

In questo numero: Smart guide to cluster policy (dalla collaborazione delle DG Growth e Regio), IT skills e Jobs, efficienza energetica e altro.



Albo gestori ambientali: il 27 giugno alla Camera di commercio di Bologna si parlerà di nuove semplificazioni telematiche

Si parlerà delle ultime innovazioni e in particolare della possibilità per le imprese di scaricare e stampare in tempo reale dalla propria area riservata di Agest Telematico i provvedimenti deliberati dalla Sezione.

Leggi tutto

 

“Impresa in Genere": è uscito il 3° Rapporto nazionale sull'imprenditoria femminile, realizzato da Unioncamere con il contributo tecnico-scientifico di Si.Camera, nel quadro di collaborazione tra Ministero dello Sviluppo economico, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento delle Pari opportunità

Spesso le statistiche internazionali sul tema female entrepreneurship prendono in considerazione le persone di sesso femminile che svolgono un lavoro in proprio. Mentre, grazie al patrimonio del Registro delle imprese delle Camere di commercio, è possibile approfondire e quantificare l’effettiva dimensione dell’imprenditoria femminile dal punto di vista dell’impresa come unità economica: informazioni utili e più appropriate per la migliore definizione delle politiche industriali a favore dell’imprenditorialità per questo specifico segmento produttivo. Tale patrimonio informativo fondato sui dati di Registro, e valorizzato con l’Osservatorio dell’imprenditoria femminile, pone il nostro Paese all’avanguardia tra i Paesi più avanzati, perché rappresenta una vera e propria best practice, riconosciuta a livello internazionale, che consente di disegnare e sviluppare le politiche sull’imprenditoria femminile con un maggiore grado di precisione del target di riferimento.

Un'impresa su cinque è femminile: nel 2015 le imprese femminili ammontano a 1 milione e 312 mila, corrispondenti al 21,7% del totale imprenditoriale. Tra le caratteristiche prioritarie: rispetto alle imprese maschili, sono impegnate maggiormente in servizi, agricoltura e meno industria. Meno artigiana in generale, salvo in alcuni ambiti del made in Italy, dove invece è forte il connubio donna-artigianato: alimentare, moda, lavorazione dei minerali non metalliferi (vetro, ceramica, ecc). Da non dimenticare welfare, wellness, cultura e turismo, in continua crescita. Di dimensione micro e a conduzione individuale, concentrate maggiormente nel Mezzogiorno, con titolari "più giovani" dei colleghi maschi, crescono e più rapidamente di quelle maschili. Difficile però ancora conciliare lavoro e famiglia.

Leggi tutto

---

Visita il sito della Camera di commercio di Parma www.pr.camcom.it

Se non desideri più ricevere la newsletter clicca sul link in fondo alla newsletter che ricevi.
Se hai suggerimenti da darci per migliorarne i contenuti o per segnalarci iniziative che ritieni di interesse per le imprese di Parma, scrivi a stampa@pr.camcom.it
Consulta l'archivio delle Newsletter.


Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono +39 333 7885681   Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it