Camera di Commercio di Parma
Tu sei qui: Portale comunicazione Newsletter settimanale Camer@europa
Accedi


Hai dimenticato la tua password?
 

Camer@europa


28/04/2015

Aggiornamenti di aprile 2015 sull'attività UE, in collaborazione con "Parma in Europa" associazione

ATTUALITA'

 

Rassegna completa di marzo 2015

 

Il Consiglio Ecofin concorda la posizione negoziale sul FEIS (Fondo europeo per gli investimenti strategici)

Il FEIS sarà istituito nell'ambito della Banca europea per gli investimenti (BEI) tramite un accordo tra la Commissione e la BEI stessa. Il Fondo finanzierà progetti in un’ampia gamma di settori tra i quali i trasporti, l'energia e le infrastrutture a banda larga, l'istruzione, la sanità, la ricerca e il finanziamento del rischio per le PMI. Si concentrerà su progetti sostenibili sotto il profilo sociale ed economico senza alcuna preallocazione settoriale o regionale, soprattutto per far fronte a carenze del mercato. Andrà ad integrare e ad aggiungersi ai programmi dell'UE in corso e alle tradizionali attività della BEI.

Leggi tutto

 

Le nuove regole in materia di etichettatura per le carni fresche suine, ovine, caprine e di volatili

Dal 1° aprile 2015 è diventato obbligatorio in tutta l'UE indicare in etichetta l'origine delle carni fresche suine, ovine, caprine e di volatili (ad esempio pollo e tacchino non italiani, giacché il pollame italiano è già etichettato con la provenienza dai tempi dell'influenza aviaria). La novità è prevista dal regolamento UE n. 1169/20114 - entrato in vigore il 13 dicembre 2014 - che ha stabilito le nuove norme sulle etichette alimentari. In etichetta si potrà leggere il luogo dell'allevamento e della macellazione, mentre l'origine potrà apparire, su base volontaria, se la carne è ottenuta da animali nati, allevati e macellati nello stesso Paese. Sono state inoltre stabilite una serie di norme per ogni tipo di produzione, in modo da garantire che il luogo dell'allevamento corrisponda al luogo in cui l'animale ha trascorso una parte sostanziale della sua vita. Per quanto riguarda le carni macinate dovrà essere indicato se sono state allevate e macellate nell'UE o in Paesi non appartenenti all'Unione europea.

Leggi tutto

 

L'abolizione delle quote latte

Il regime delle quote latte dell’UE è giunto a termine il 31 marzo 2015. Introdotto per la prima volta nel 1984, in un momento in cui la produzione dell’UE eccedeva di gran lunga la domanda, ha rappresentato uno dei primi strumenti creati per superare le eccedenze strutturali. Le successive riforme della politica agricola comune dell’UE hanno orientato il settore sempre più al mercato e, in parallelo, hanno fornito una serie di strumenti più mirati per contribuire a sostenere i produttori in zone vulnerabili, come quelle montuose, dove i costi di produzione sono più elevati. Le proiezioni di mercato indicano che le prospettive di crescita per il futuro rimangono forti - in particolare per quanto riguarda i prodotti a valore aggiunto quali i formaggi, ma anche per gli ingredienti utilizzati nei prodotti alimentari, nutrizionali e sportivi.

Leggi tutto

 

VARIE

Bandi di gara e rassegna GUUE

Horizon 2020 prizes - I nuovi incentivi per l'innovazione

Erasmus per giovani imprenditori

L'azione pilota Fast Track to innovation (FTI)

Rassegna GUUE

 

*************************

Visita il sito della Camera di commercio di Parma www.pr.camcom.it.

Se sei interessato a ricevere la newsletter clicca qui
Se non desideri più ricevere la newsletter clicca sul link in fondo alla newsletter che ricevi.
Se hai suggerimenti da darci per migliorarne i contenuti o per segnalarci iniziative che ritieni di interesse per le imprese di Parma, scrivi a stampa@pr.camcom.it

Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali
Privacy

Codice Fiscale 80008090344

Partita IVA 00757550348

Codice IPA U29GVF


Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Parma

Via Verdi, 2 - 43121 Parma
Telefono 0521 21011 Fax 0521 282168
PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it